Guarigione spirituale

Guarigione energetica e guarigione spirituale


Il professore Dr. med. Jakob Bösch parla delle diverse forme di guarigione spirituale e spiega il "cuore gentile".
(trasmissione dal 25.08.2019)

Ci sono molti dispositivi per misurare le energie. Con certe cose sappiamo che sono, per esempio, le radiazioni luminose delle mani. Questo è relativamente sicuro ed è stato studiato. Ma molti di questi dispositivi misurano qualcosa, per esempio l'aura, che è anche una radiazione, e molte altre cose, ma non sappiamo esattamente cosa sia.

Quindi psicosomatica significa naturalmente che la nostra coscienza o subcoscienza agisce sul corpo. Ci sono persone che hanno qualche disagio, dolore e così via, ma non c'è nulla di fisico che la medicina possa rappresentare o curare. Poi si è un po' perplessi e si dice che è psicosomatico. E ancora oggi si ha la bella diagnosi di disturbo somatoforme. Ma in realtà si pensa che sia tutto psicologico. Queste sono tutte ipotesi, tuttavia, e non possono essere provate in modo definitivo.

E' possibile. È così che ci sono davvero processi che io stesso chiamerei miracolosi processi di guarigione. Ma devo sottolineare ancora una volta che questa non è la regola. E direi, guarigioni chiare dove posso davvero stare dietro e dire, questo è successo con la più alta probabilità, a causa di un'influenza di altre persone o da parte di un'altra persona, è forse del 10%. I miglioramenti sono certamente ancora da trovare in misura maggiore.

A loro dico: "Andate in pace". Non devo convincerli. Ognuno può vivere la sua convinzione e trovare la propria strada. Se qualcuno vuole il mio consiglio, se ho bisogno di chiarire una situazione, sono felice di farlo. Ma gli scettici hanno il loro posto. Ci motivano ad essere un po' più critici e ad osservare con più attenzione.

Forse sto facendo un salto qui. Io dico che, in realtà, secondo me, ogni essere umano ha poteri di guarigione. E c'è un modo che rappresento dove dico che ogni persona sulla terra, di ogni fede, in ogni convinzione può effettivamente usarli. E a questo dico 'il cuore gentile'. Che ci sforziamo di avere un cuore gentile. C'è molto in esso. Non possiamo elencarlo qui, non abbiamo tempo. Ma ogni persona può vedere, posso vedere questo mondo con gentilezza, posso vedere altre persone, anche quelle che mi hanno fatto del male (il cosiddetto male). Posso farlo? E quelli che possono, sostengo, che notano che sta diventando più luminoso. Dove prima sembrava forse difficile e buio e forse anche senza speranza, se si riesce a realizzare quello che io chiamo con il cuore gentile, a volte forse per qualche minuto, e poi bisogna riprovare, una volta e un'altra volta. Ma queste persone, direi, sperimentano quasi senza eccezione che esse stesse hanno poteri di guarigione.